Mononucleosi terapia in recidiva: stanchezza e disagi

Mononucleosi terapia in recidiva: non sempre facile da curare

Moltissime persone dopo aver contratto la malattia cercano di trovare dei benefici. Proprio per questo motivo vediamo la mononucleosi terapia in recidiva che di solito si presenta come trattamenti omeopatici oppure omotossicologici. Così facendo si entra in maniera più dettagliata all’interno dell’organismo così da tenere sotto controllo i vari processi infiammatori che provocano delle alterazioni al nostro sistema immunitario. Per avere maggiori informazioni riguardo alla pericolosità della mononucleosi in gravidanza possiamo consultare questo articolo “Mononucleosi in gravidanza quanto dura: escludiamo gravi complicazioni

Quali patologia comporta il virus di Epstein Barr?

Mononucleosi terapia in recidiva

Mononucleosi terapia in recidiva

Tale patologia può comportare la comparsa della tiroidite autoimmune conseguita da stanchezza e mancate forze. Per questo si devono cercare le cause per poi trovare delle soluzioni senza forzare la guarigione. E’ un lungo percorso che porterà al medico ad individuare gli agenti patogeni e di conseguenza di riportare l’organismo in equilibrio.

Bisogna comunque sia stare molto attenti visto che tal volta questo virus, può anche portare a contrarre delle malattie importanti come ad esempio i tumori. Dobbiamo per questo effettuare gli opportuni controlli e seguire le varie istruzioni del medico, diffidando i rimedi fai da te che in questo caso sono inutili.

Per questo motivo si devono, se serve, anche eseguire dei test per il Cytomegalovirus oppure per il Helycobacter pylori. Questi però sono casi molto rari tanto che nella maggior parte delle volte la malattia non presenta complicanze. E’ molto meglio contrarla in un’età adolescenziale o anche prima visto che la sintomatologia sembra inesistente contrariamente all’età adulta. Per avere maggiori informazioni riguardo  al virus di Epstein Barr possiamo leggere questo determinato articolo “Analisi per mononucleosi con stanchezza cronica: prevenzione e rimedi

Parla alla tua mente

*