Mononucleosi senza febbre: è possibile?

Mononucleosi senza febbre: a che età colpisce?

La mononucleosi è un virus altamente contagioso ma  con un decorso benigno. Secondo gli ultimi dati, è stato riscontrato che almeno il 90% della popolazione è stata contagiata e in molti casi senza rendersene conto. Si trasmette attraverso la saliva e per tale ragione che viene identificata come malattia del bacio. I sintomi che si riscontrano sono i seguenti: mal di testa, spossatezza, dolori articolari o muscolari, diarrea. Spesso si possono riscontrare anche episodi di vomito e febbre. Ma a volte si può manifestare anche la mononucleosi senza febbre. Infatti può accadere di non accusare nessun sintomo e aver contratto la patologia senza neanche saperlo.

In genere la mononucleosi colpisce soprattutto in età adolescenziale, tali anni risultano essere quelli a maggior rischio di contagio. Ma anche i bambini sono soggetti ad infezioni trasmissibili attraverso la saliva. L’agente patogeno che causa la malattia è il virus di Epstein-Barr. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Sintomi della mononucleosi: cause e cure. 

La cura per la mononucleosi infettiva

mononucleosi senza febbre

mononucleosi senza febbre

Spesso la diagnosi della mononucleosi non è sempre facile da individuare, questo perchè i sintomi che generalmente si presentano sono simili ad un comune malanno stagionale, e pertanto può essere confusa. Ci sono casi in cui la sintomatologia è lieve  e non c’è bisogno neanche di rivolgersi al proprio medico di fiducia. Quando invece i disturbi sono di grossa entità allora è il caso di recarsi dal proprio medico, il quale valuterà i sintomi.

Di solito per curare la mononucleosi non è necessario ricorrere a farmaci o rimedi particolari, ma occorre dare all’organismo tutto il tempo necessario per fare il suo decorso. E’ fondamentale cercare di riposare più tempo possibile, evitare ogni forma di attività fisica al fine di non sforzare la milza in caso di ingrossamento. Eventualmente si può utilizzare il paracetamolo o l’ibuprofene per alleviare i sintomi. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Come si cura la mononucleosi.

Parla alla tua mente

*