Mononucleosi recidiva: cosa fare?

Mononucleosi recidiva: tutto quello che si deve sapere

La mononucleosi, definita anche come “malattia del bacio” è una patologia altamente contagiosa ma che non è facilmente diagnosticabile. Solitamente ha un decorso benigno. Tra i vari sintomi, si possono riscontrare malessere generale, ingrossamento dei linfonodi soprattutto quelli del collo e della nuca, dolori articolari, febbre, tosse, ed aumento dei globuli bianchi. Il periodo di incubazione è piuttosto lungo, variabile tra 25 ai 50 giorni. Solitamente la mononucleosi guarisce da sola nel giro di 2 o 3 settimane al massimo. Ma che fare in caso di mononucleosi recidiva? 

Dopo il contagio il virus può rimanere silente per molto tempo, in modo tale che le difese immunitarie si indeboliscono e lui possa colpire proprio quando il fisico è molto debole. La trasmissione può avvenire in vari modi, attraverso la saliva, o tramite rapporti sessuali, trasfusioni di sangue oppure può avvenire in maniera indiretta. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Mononucleosi sintomi e cure: come comportarsi.

Perchè la ricerca clinica si continua ad occupare di questo virus?

mononucleosi recidiva

mononucleosi recidiva

La risposta è molto semplice: mentre i sintomi della mononucleosi si risolvono nell’arco di 1 o al massimo di 2 mesi, il virus di Epstein-Barr, tende a rimanere allo stato latente nell’organismo al fine di riattivarsi periodicamente, ma generalmente senza accusare nessun sintomo in particolare. Quindi si possono avere delle ricadute, ma la probabilità è molto bassa.

Quando si contrae questa patologia è necessario prendere in considerazione alcuni piccoli accorgimenti, del tipo: stare a completo riposo e adottare una corretta e sana alimentazione. Ma in caso di febbre o dolori muscolari è possibile ricorrere a degli antipiretici a base di paracetamolo o analgesici al fine di alleviare i dolori articolari e muscolari. Nei casi più gravi invece, il proprio medico prescriverà dei corticosteroidi. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Mononucleosi cure: ecco degli utili rimedi.

 

 

Parla alla tua mente

*