Mononucleosi quanto dura

La mononucleosi quanto dura e come si cura

La mononucleosi è una malattia contagiosa  acuta caratterizzata da febbre, angina, aumento di volume della milza, e via dicendo…Il responsabile di tale patologia è il virus di Epstein-Barr il quale va a colpire i linfociti B. Ecco la mononucleosi quanto dura: La patologia si manifesta dopo un periodo di incubazione di 1 o al massimo 3 settimane, presentando un po’ di febbre, sudorazione, astenia, mal di gola e malessere generale. A questi sintomi si associano tumefazione dei linfonodi del collo, a volte anche delle ascelle e dell’inguine, infiammazione della laringe che appare arrossata e tumefatta.

A volte si possono verificare anche un aumento di volume della milza o del fegato, con un leggero aumento delle transaminasi e della bilirubina presentando un lieve ittero. Il decorso della malattia in genere dura all’incirca 10 giorni, mentre per quanto riguarda il gonfiore dei linfonodi del collo dura un po’ di più, solitamente per tre settimane, mentre il quadro clinico nei bambini è leggermente diverso caratterizzato da una sintomatologia lieve rispetto a quella degli adulti. Nella maggioranza dei casi comunque sia, la malattia ha un decorso benigno. sono rari i casi in cui compaiono delle complicanze dovute ad un aggravamento dei sintomi. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Mononucleosi cura:le giuste terapie.

Come si cura

mononucleosi quanto dura

mononucleosi quanto dura

La terapia che solitamente viene prescritta dal proprio medico curante, ha il fine di contrastare i sintomi. Quindi la somministrazione di antibiotici è inutile dal momento che si tratta di un’infezione virale e non batterica.

Inoltre chi ha contratto la malattia, è fondamentale stare a riposo completo, non fare nessun tipo di attività che potrebbe compromettere la salute, consumare dei leggeri pasti quotidiani basati soprattutto sul consumo di frutta e verdura, cereali integrali. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Sintomi mononucleosi adulti: diagnosi e cura. .Oltretutto è possibile utilizzare degli antipiretici per contrastare i dolori ed abbassare la febbre. Mentre l’uso dei corticosteroidi, viene esclusivamente prescritto nei casi più gravi.

 

Parla alla tua mente

*