Mononucleosi durata: può variare da soggetto a soggetto

Mononucleosi durata: tutta colpa del virus di Epstein Barr

Questo piccolo batterio va ad attaccare per prima la gola provocando un’infezione. Di solito questa colpisce i bambini senza presentare alcun sintomo mentre ai soggetti adulti da sensazioni di spossatezza , debolezza, febbre e quant’altro. La mononucleosi durata può variare dalle 4 sino alle 8 settimane comportando ingrossamento della milza/fegato, linfonodi ingrossati e una patina bianca nelle tonsille.

Si dovrà essere molto pazienti ed aspettare che la malattia abbia il suo decorso. Non vi sono farmaci specifici, ma possiamo lo stesso prendere quelli tipici per una normale influenza. Per avere maggiori informazioni riguardo alla mononucleosi durata possiamo consultare questo articolo “Periodo incubazione mononucleosi: diagnosi della malattia

Quali metodi esistono per diagnosticare la mononucleosi?

Mononucleosi durata

Mononucleosi durata

Il medico è solito effettuare un normale prelievo di sangue dove si noterà  un abbassamento dei neutrofili, un aumento dei linfociti e dei monociti. Nel caso in cui il fegato dovesse avere dei problemi si vedrà un aumento della bilirubina. Un secondo metodo per scovare il virus di Epstein Barr è possibile utilizzare un tampone faringeo.

Se dovessimo avere un’importante infiammazione virale il medico potrà prescriverci degli antibiotici. Sarà meglio non effettuare una cura “fai da te” per non aggravare di più la nostra situazione.

Successivamente potremo optare per un rimedio omeopatico: il prodotto che più viene consigliato in questi casi è il Mercurius Solubilis e Belladonna, mentre per un problema virale si utilizza l’Hepar Sulfur. Cosa fondamentale sarà iniziare a seguire una dieta con sali minerali. Per avere maggiori informazioni riguardo alla mononucleosi possiamo consultare questo articolo “Periodo incubazione mononucleosi: diagnosi della malattia

E in ultimo, ma non meno importante, si dovrà rimanere a riposo anche quando saremo guariti per evitare la rottura di alcuni organi alterati dal virus. Solo dopo alcuni mesi tutto ritornerà alla normalità e si potrà ritornare a fare tutte le attività lasciate in sospeso.

Parla alla tua mente

*