Mononucleosi cura naturale

Mononucleosi cura naturale a partire dalla dieta

Per dare sollievo ai sintomi legati all’insorgenza della mononucleosi è necessario ricorrere talvolta ad una cura naturale che mira a rafforzare le difese immunitarie, contrastando l’astenie ed i problemi a livello epatico. Possono essere indicati dal medico al paziente con febbre alta degli integratori a base di potassio e vitamina C per compensare la carenza di vitamine. Uno dei sintomi caratteristici della mononucleosi è rappresentato dalla stanchezza cronica ma anche da una certa debolezza del fegato per questo motivo è indispensabile correre ai ripari seguendo un regime alimentare più oculato. Bisogna fare scorte di vitamine e minerali, vanno quindi eliminati tutti quegli alimenti dannosi in favore di verdura e frutta dal ricco apporto di acqua, minerali e zuccheri, in questo modo si fanno scorte di energie che permettono di neutralizzare l’astenia. Tra le verdure e la frutta consigliata ci sono quelle di colore giallo e rosso in quanto contengono un buon apporto di carotenoidi che agiscono come immunostimolanti rafforzando le difese del sistema immunitario. Si consigliano poi gli alimenti integrali in quanto ricchi di non solo di fibre ma anche di magnesio che agisce sul sistema nervoso e su quello muscolare; non devono poi mancare dalla tavola gli alimenti  ricchi di zinco e ferro che agiscono direttamente sul sistema immunitario. Altre notizie su Come si cura la mononucleosi: spossatezza e febbre alta.

Rimedi fitoterapici

mononucleosi cura naturale

mononucleosi cura naturale

Anche i rimedi fitoterapici possono intervenire sulla sintomatologia della mononucleosi, in questo caso possono essere consumate delle tisane a base di  tarassaco ricco di principi attivi quali: tarassacina, sostanze mucillaginose, vitamine, steroli, resine a questo mix di componenti si devono le sue proprietà. Al tarassaco vengono attribuite proprietà diuretiche, depurative, immunostimolanti,  quindi è utile per rafforzare il sistema immunitario debilitato dall’aggressione del virus. Non vanno poi trascurate le proprietà amaro-toniche che rendono più agevole la fase digestiva, in quanto questa pianta officinale. Ha proprietà di tipo epatoprotettore. Un altro ausilio naturale è rappresentato dal crisantello, o crisantemo americano, da assumere nelle tisane in quanto possiede diverse proprietà che possono essere adoperate per contrastare il quadro clinico della mononucleosi, in particolare bisogna segnalare le virtù epatoprotettrici, angioprotettrici, antiossidanti, antiedematose, da attribuire ai suoi principi attivi quali: flavonoidi, acido caffeico, acido cloro genico, saponine. Altre notizie su Mononucleosi cura: malattia senza terapia specifica.

Parla alla tua mente

*