Mononucleosi bambini: informazioni utili per riconoscerla

Mononucleosi bambini: ecco una piccola guida per la salute dei nostri figli

La mononucleosi bambini è una malattia che spesso e volentieri non comporta dei disagi allarmanti. Comunque sia non deve essere sottovalutata e curata secondo la prescrizione del pediatra. La si può trasmettere attraverso la saliva oppure attraverso lo scambio di posate/bicchieri/giochi e nei soggetti di piccola età ha una durata minore rispetto a quella adulta. Inoltre di solito la sintomatologia risulta essere asintomatica. Per avere maggiori informazioni riguardo alla mononucleosi possiamo consultare questo determinato articolo “Virus di Epstein barr: provoca la comparsa di tumori

Nei bambini i sintomi cambiano o rimangono gli stessi?

Mononucleosi bambini

Mononucleosi bambini

Come già abbiamo detto la mononucleosi di solito non comporta grandi disagi, ad eccezione di alcuni casi dove si può verificare la presenza di febbre alta, mal di testa e malessere. Non vi sono dei farmaci specifici per eliminare il virus di epstein barr, ma se andasse ad attaccare la gola provocando faringite allora il medico potrà prescrivere al bambino degli antibiotici.

I linfonodi aumenteranno di peso e al leggero tocco possono risultare molto dolorosi; si trovano nel collo, nell’inguine oppure sotto le ascelle. Di solito tutto dovrebbe guarire entro tre settimane dalla comparsa dei primi sintomi. Anche se la guarigione sembra più rapida al di sotto dei 5 anni d’età.

La mononucleosi bambino può andare ad interessare il sistema nervoso centrale e periferico, ma anche gli altri organi come il fegato possono essere soggetti a complicanze. Si può mangiare qualsiasi piatto e non si dovrà per questo seguire una dieta specifica anche se i cibi integrali non appesantiscono il corpo. Per avere maggiori informazioni riguardo al virus di epstein barr possiamo leggere questo determinato articolo “Epstein barr virus vca igg: rimangono nel corpo per tutta la vita

Per stare più tranquilli chiediamo consigli al nostro medico.

Parla alla tua mente

*