Epstein barr virus sintomi: attenti alla saliva e ai colpi di tosse

Epstein barr virus sintomi: le tonsille devono essere trattate con un antibiotico

L’Epstein barr virus sintomi non si differenziano molto riguardo ad una normale influenza. Proprio per questo motivo noteremo un malessere generale, tonsillite, placche con comparsa di un patina bianca, febbre, linfonodi, mal di testa, rush cutanea, aumento della milza e tanto altro ancora. Per avere maggiori informazioni riguardo al Fuoco di Sant’Antonio possiamo consultare questo articolo “Conseguenze mononucleosi anticorpi: i rischi possono diventare gravi

Se ci accorgessimo di avere la mononucleosi che cosa dobbiamo fare?

Epstein barr virus sintomi

Epstein barr virus sintomi

Ovviamente sarà doveroso contattare il proprio medico, il quale deciderà di effettuare una diagnosi più sicura attraverso un esame specifico. Purtroppo anche per lui risulta essere difficile una conferma della mononucleosi senza prima leggere le analisi. Possiamo riscontrare dei disagi più importanti come ad esempio l’ingrossamento della milza, la quale può rompersi se subisce dei traumi.

Successivamente si accuseranno dei forti dolori soprattutto nella zona alta del fianco sinistro. Quindi dobbiamo subito recarci ad un pronto soccorso, dove verremmo subito assistiti. Sicuramente sarà necessario  un intervento chirurgico: la milza potrà essere suturata oppure tolta definitivamente a seconda della gravità di questa situazione.

A questo si possono aggiungere delle complicazioni al fegato, con possibile comparsa di epatite. In ultimo possiamo vedere l’ittero, ossia gli occhi si coloreranno di una sostanza giallastra. Indi per cui non ci resta che mangiare sano sino a che non saremo guariti definitivamente da questa patologia. Per avere maggiori informazioni riguardo all’alimentazione da seguire durante la fase acuta della malattia possiamo leggere questo determinato articolo “Dieta mononucleosi alimentazione: mantenere leggero l’organismo

Non ci resta che stare a riposo durante il periodo di convalescenza e, sarebbe l’ideale tenere sotto controllo i valori del sangue.

Parla alla tua mente

*