Dieta mononucleosi alimentazione: mantenere leggero l’organismo

Dieta mononucleosi alimentazione: una terapia adeguata e pronta ad ogni eventualità

E’ possibile diagnosticare la mononucleosi attraverso delle analisi e quindi andando a visionare il quadro clinico del paziente. In seguito si noteranno delle anomalie, ossia un alto indice infiammatorio; nel caso in cui vi fosse un anomalia nell’epatico porterà all’aumento della bilirubina e delle transaminasi. Ed è per questo motivo che alcuni medici per una diagnosi più sicura chiedono di effettuare la reazione di Paul Bunnel e degli anticorpi anti EBV. Così da poter intraprendere una dieta mononucleosi alimentazione. Per avere maggiori informazioni riguardo alla mononucleosi sulle donne possiamo consultare questo articolo “Conseguenze mononucleosi anticorpi: i rischi possono diventare gravi

Consigli utili da seguire se contraessimo la mononucleosi

Dieta mononucleosi alimentazione

Dieta mononucleosi alimentazione

Visto che la mononucleosi si presenta con una febbre medio/alta, a seconda dei casi, sarà necessario assumere degli analgesici, antipiretici, antinfiammatori e riposo. A questo quindi si dovrà sospendere i propri allenamenti se fossimo degli sportivi per evitare di incombere in traumi e di conseguenza andare incontro alla rottura della milza.

Sempre sotto consiglio del medico dovremo utilizzare dei farmaci corticosteroidi al fine di guarire la faringite – in forme di grave entità. L’unica cosa che non potremo controllare è la stanchezza infatti dobbiamo fare in modo di attivarci e lasciar scivolare via la nostra pigrizia.

Non dobbiamo preoccuparci se notassimo i linfonodi un po’ ingrossati tant’è che rimarranno così per circa 2/3 settimane nel decorso della malattia. Nei bambini la sintomatologia è molto più controllata infatti oltre alla febbre, non dovremo notare altre anomalie. Per avere maggiori informazioni riguardo al virus della mononucleosi possiamo leggere questo determinato articolo “Epstein barr virus: come ottenere l’immunità adattativa

Cerchiamo di mantenerci leggeri mangiando dei cibi integrali così da non appesantire ulteriormente il fegato. Mangiare potremo, ma senza esagerare troppo!

Parla alla tua mente

*