Sintomi dell’infezione da Cytomegalovirus 

Sintomi dell’infezione da Cytomegalovirus come si manifesta

Un sistema immunitario debilitato è maggiormente esposto a contrarre un’infezione provocata da un agente patogeno appartenente alla famiglia dell’herpes virus non sono rari infatti i soggetti che evidenziano i sintomi dell’infezione da Cytomegalovirus. In ambito clinico si vengono a  distinguere due forme di infezioni da Cytomegalovirus ossia quella primaria e quella ricorrente, di fatto il virus può infettare una sola volta l’uomo oppure  può ripresentarsi può volte nel soggetto, in tal caso l’infezione può presentarsi come riattivazione o reinfezione, un’evenienza che si viene a verificare quando il focus infettivo viene scatenato da un diverso ceppo virale. Il soggetto colpito dal patogeno presenta dei sintomi molto simili a quelli comunemente evidenziati dal paziente che contrae la mononucleosi infettiva, ed infatti in caso di infezione da Cytomegalovirus le manifestazioni più caratteristiche sono rappresentate da: stato febbrile non elevato, stanchezza generale, dolori muscolari, dolori con interessamento scheletrico. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Citomegalovirus o virus della malattia viscerale.

Infezioni congenite oppure acquisite

sintomi dell’infezione da Cytomegalovirus

sintomi dell’infezione da Cytomegalovirus

Nel caso di infezione congenita si evidenzia di solito la condizione di citomegaloviruria, talvolta però l’infezione da CMV può provocare nella donna in gravidanza episodi di abortività, si possono inoltre registrare casi di natimortalità o morte post-natale per emorragia, ma anche quadri patologici riconducibili ad anemia o danni epatici. Se invece il soggetto viene colpito da infezioni acquisite esse si presentano in forma asintomatica se il focus infettivo si sviluppa dopo la nascita o in seguito. Il decorso dell’infezione virale può assumere le caratteristiche di una malattia febbrile acuta che nei pazienti immunocompromessi può rappresentare una causa di morbilità e mortalità, si possono inoltre scatenare dei quadri clinici severi che implicano un coinvolgimento polmonare, dell’apparato gastrointestinale o del SNC. Maggiori notizie si trovano su Analisi per mononucleosi con stanchezza cronica: prevenzione e rimedi.

Parla alla tua mente

*